Uffizi Museum

Museo Uffizi: cosa ti aspetta alla Galleria

La Casa dei Medici, con la loro influenza politica e finanziaria, è largamente responsabile per aver fatto conoscere Firenze a tutto il mondo - una ricca famiglia di banchieri che ha fatto della città un centro di potere e di finanza. Salita al potere nel XIII secolo, la famiglia Medici, guidata da Cosimo de' Medici, si fece garante degli interessi di diversi artisti e scultori, accumulando così una grande quantità di opere d'arte. La famiglia cominciò ad installare le opere d'arte nel loro edificio degli Uffizi, uno spazio che più tardi, dopo la fine della famiglia Medici, divenne il museo che conosciamo oggi. Questa collezione comprende opere straordinarie che vanno dal Medioevo al Rinascimento.

Gli artisti esposti sono Giotto, Simone Martini, Piero della Francesca, Beato Angelico, Mantegna, Correggio, Leonardo, Raffaello, Michelangelo, Filippo Lippi, Botticelli e Caravaggio. Oggi la Galleria degli Uffizi è una delle gallerie d'arte più visitate al mondo con più di 2 milioni di turisti all'anno. Troverai tra queste pagine una guida su come sfruttare al meglio la tua visita alla Galleria degli Uffizi, cosa fare a Firenze, come raggiungere le mostre e come saltare le code.

Storia della Galleria degli Uffizi

La costruzione della Galleria degli Uffizi fu commissionata nel 1560 da Cosimo I de Medici, il primo Granduca di Toscana. L'obbiettivo era la creazione di un struttura atta a ospitare gli uffici amministrativi e legislativi di Firenze. L'edificio è stato progettato con una struttura a forma di U. Il lungo corridoio termina sul fiume Arno, in una posizione da cui si può vedere il Ponte Vecchio. L'architetto dell'edificio fu Giorgio Vasari, il quale progettò anche un corridoio di particolare ingegno in grado di collegare gli Uffizi a Palazzo Pitti attraverso Ponte Vecchio.

A partire dal 1581, l'ultimo piano fu utilizzato per ospitare le opere d'arte e le collezioni della famiglia Medici. La collezione continuò a crescere e l'ultimo piano fu diviso in stanze per conservare adeguatamente le opere d'arte. Nel 1743, l'ultimo membro della famiglia Medici, Anna Maria Luisa de Medici, firmò il Patto di Famiglia che lasciava in eredità l'intera struttura in eredità allo Stato della Toscana in cambio della promessa che nessuna delle opere d'arte avrebbe mai lasciato Firenze. Il museo così come lo conosciamo è stato aperto nel 1769, anche se alcune opere sono state trasferite in altri musei di Firenze. Il Progetto Nuovi Uffizi ha fatto in modo che venissero aggiunte nuove stanze e che venissero esposte più collezioni.

Museo degli Uffizi: i piani aperti al pubblico

pianta della galleria degli uffizi

Ingressi

La galleria degli Uffizi presenta due ingressi, uno per i biglietti prenotati in anticipo e uno per i biglietti offline che devi acquistare sul posto. Se hai acquistato un biglietto online, per esempio i biglietti Galleria degli Uffizi Salta la Coda con Headout, puoi dirigerti subito alla Porta 3 dove puoi mostrare la tua prenotazione e ritirare i biglietti per salire alla galleria.

Se non hai prenotato i tuoi biglietti online allora ti aspetta una lunga attesa, dato che devi fermarti vicino alla Porta 2. Queste file possono allungarsi a lungo soprattutto durante l'alta stagione estiva. La Porta 1 è riservata ai grandi gruppi, alle scolaresche e ai tour speciali.

Consigli per la visita agli Uffizi
pavimenti del museo degli uffizi

Piano terra

Il piano terra della Galleria degli Uffizi non presenta nessuna stanza che contenga opere d'arte o mostre. Questo è anche il piano per le entrate e le uscite, oltre a offrire una serie di altri servizi. Proprio vicino all'entrata c'è una stazione dove puoi acquistare le tue audioguide. C'è anche una libreria dove puoi comprare delle guide multilingue per aiutarti ad esplorare la galleria. Puoi anche depositare piccoli bagagli al guardaroba vicino all'entrata.

Una volta finito sia il primo che il secondo piano della galleria degli Uffizi scenderai all'uscita dove potrai trovare una libreria piena di souvenir e libri sulla Galleria degli Uffizi. C'è anche un ufficio postale per spedire cartoline di souvenir e un bancomat vicino all'uscita al piano terra.

uffizi museum

Primo piano

Passerai del tempo al primo piano dopo aver visitato il secondo piano della Galleria degli Uffizi. Questo piano ha una collezione più piccola di mostre che sono essenzialmente divise in quattro sezioni. Le stanze blu che vanno dalla 46 alla 55 mostrano artisti stranieri, principalmente dal XVI al XVIII secolo. Questi artisti includono artisti olandesi come Rembrandt, Schalken e Gerrit Dou, artisti spagnoli come Goya e Ribera e artisti francesi come Chardin, Fabre e Liotard.

Le Stanze Rosse che vanno dal 56 al 66 includono dipinti e sculture in marmo. Gli artisti in mostra in queste stanze includono Raffaello, Andrea del Sarto, Rosso Fiorentino, Pontormo, Vasari e Allori. Le stanze dalla 90 alla 93 sono conosciute come Stanze Carravaggesche e includono le opere di Caravaggio e dei suoi conoscenti. Su questo piano si trova anche il Balcone sull'Arno, un lungo corridoio con tre magnifiche sculture - Vaso Mediceo, Marte Gravido e Sileno.

museo uffizi

Secondo piano

La tua visita alla Galleria degli Uffizi inizia al secondo piano e ci sono 45 stanze su questo piano. La numerazione delle stanze inizia da 1 e prosegue fino a 45. Tutte le stanze si trovano lungo una pianta a forma di U fiancheggiata da tre corridoi. Il secondo piano è dove è esposta la collezione principale della Galleria degli Uffizi e comprende una varietà di opere d'arte dalle statue antiche ai dipinti appartenenti alla Collezione Medici.

Troverai le opere di Leonardo Da Vinci tra cui l'Adorazione dei Magi e Il Battesimo di Cristo. Una delle maggiori collezioni è quella di Botticelli, sono esposte più di 15 opere tra cui La nascita di Venere e La Primavera. C'è una sala di miniature, reliquie nella sala di archeologia, una sala di mappe antiche e altre opere d'arte tra cui quelle di maestri come Lippi, Pollaiolo, Perugino, Signorelli, Bellini, Giorgione, Mantegna e Correggio.

L'architettura della Galleria degli Uffizi

Il Museo degli Uffizi è una rara galleria dove anche l'architettura del luogo è considerata importante quanto l'arte. Alcune particolarità dell'architettura da tenere d'occhio sono le seguenti:

  • La scala che porta alla galleria: questa scala di gran lusso è divisa in due parti. La prima è stata progettata dal Vasari in stile rinascimentale fiorentino e si ferma al primo piano. La seconda parte conduce al piano della galleria ed è progettata in stile neoclassico.
  • Il Palazzo degli Uffizi: Forse una delle opere più importanti dell'architettura italiana del XVI secolo, fu progettata da Giorgio Vasari per ospitare gli uffici ("uffizi") dei magistrati di Firenze. Creato in stile classico, lo spazio è aperto e luminoso.
  • I corridoi della galleria: i tre corridoi all'ultimo piano del Museo degli Uffizi presentano affreschi che risalgono al 1550-1700 circa.
  • La tribuna: creata nei primi anni 1580 da Bernardo Buontalenti, la Tribuna è una stanza ottagonale che fu progettata in modo da alludere ai quattro elementi.

Opere d'arte alla Galleria degli Uffizi

La Galleria degli Uffizi è celebrata in tutto il mondo per la sua incredibile collezione. Che si tratti di dipinti, sculture, stampe, manufatti o altro, il Museo degli Uffizi offre qualcosa di interesse per tutte le discipline artistiche. Alcune delle sue opere d'arte più famose includono:

museo uffizi

  • La velata, Raffaello
  • Nascita di Venere, Sandro Botticelli
  • La primavera (Abito femminile), Rosa Genoni
  • Pomona, Marini Marino
  • I passi d’oro, Roberto Barni
  • Un erudito nel suo studio, Rembrandt
  • Angelo musicante, Rosso Fiorentino
Opere d'arte della Galleria degli Uffizi

Esplora il museo degli Uffizi

uffizi educazione

Educazione

La Galleria degli Uffizi è il luogo perfetto per introdurre i giovani alla storia dell'arte. Il museo offre progetti educativi per gruppi scolastici e studenti di tutte le età. Si prega di notare che i gruppi scolastici accompagnati da insegnanti dell'UE richiedono la prenotazione, ma possono entrare gratuitamente. Puoi anche optare per l'apprendimento virtuale, dove un massimo di 10 studenti possono incontrare virtualmente un rappresentante del Dipartimento dell'Educazione e discutere di arte.

Per maggiori dettagli puoi contattare direttamente il museo degli Uffizi.

visita guidata alla galleria uffizi

Visite guidate

I visitatori possono optare per le visite guidate dove è possibile usufruire di un accesso Salta la Codaper entrare nel museo. Una visita guidata viene effettuata in compagnia di un piccolo gruppo con una guida professionale in una delle seguenti lingue: inglese, spagnolo, italiano, francese e tedesco. Una visita guidata è il modo migliore per esplorare il museo ee scoprire il contesto storico di opere come la Primavera (Boticelli), Bacco (Caravaggio) e la Venere di Urbino (Tiziano).

Pianifica la tua visita alla Galleria degli Uffizi
uffizi biglietti

Pass annuale

Il Pass annuale ti dà accesso al Museo degli Uffizi al prezzo di 70€ per un anno a partire dalla data scelta al momento dell'emissione. Avrai accesso illimitato al Museo degli Uffizi, Palazzo Pitti, Giardino di Boboli, Museo Archeologico Nazionale e il Museo dell'Opificio delle Pietre Dure.

uffizi mostre

Eventi

La Galleria degli Uffizi ospita eventi speciali per i visitatori. Al momento, gli ospiti possono visitare "Imperatrici, matrone, liberte" di persona presso la galleria. La mostra è in corso fino al 13 giugno 2021 e presenta la vita delle donne romane dal I alla fine del II secolo d.C. con incredibili sculture, insieme a numerosi artefatti presi in prestito dal Museo Archeologico Nazionale di Firenze.

Inoltre, ogni lunedì alle 13:30, il museo ospita #UffiziOnAir, dove un esperto discute una particolare opera d'arte. Questo evento viene trasmesso in diretta sul canale ufficiale di Facebook e si può accedere da qualsiasi parte del mondo!

Eventi agli Uffizi